Blog

X-PLOITED

Bi Personale “X-PLOITED”con Federico Unia a.k.a. OMER TDK, lavori a 4 mani.

Alla BUZZ Gallery di Milano

Curata da Giovanna Repossi.

 

Un pensiero eclettico per quattro mani

Attualmente è improbabile dare una definizione al termine Arte, nella sua accezione storica, la natura stessa dell’Arte si è fatta più incerta e onnivora, in costante metamorfosi. Scultura e pittura non bastano più, l’artista si sposta dalla tela e dalla manipolazione per andare a relazionarsi con il mondo esterno, trasformandolo in un grande e unico laboratorio espressivo e sperimentale, dove il confronto con il fruitore è in costante e in continua mutazione.

Federico Unia /Omer-TDK e Emiliano Rubinacci fanno parte della generazione di artisti che dialogano incessantemente con il mondo circostante, l’osservano, lo compenetrano e lo trasformano dandole  una rinnovata forma, ma soprattutto donano allo spettatore una “possibilità” dinamica ed eclettica della realtà e lo inducono a intime riflessioni.

Elaborano la materia, la reinterpretano, la plasmano, danno nuova vita e contemporaneo significato a manifesti, tele, icone e materiali in disuso o di scarto, che siano forme scultoree o affiches, che sia pittura, collage, plastiche o metalli tutto è utile come mezzo espressivo di una nuova visione dalla città e del vivere.

Sperimentatori di tecniche esecutive ma soprattutto interpreti di riflessioni esistenziali, politiche e sociali: religione, potere, spreco, ecologia, evoluzione sono gli elementi di denuncia nelle opere di Emiliano e Federico.

Messaggio ed emozione: è questo il fine che accomuna i due artisti.

Entrambe diplomati all’Accademia di Belle Arti di Brera (dove si incontrano? ) fanno parte del gruppo The Bag art Factory, numerose le mostre alle quali insieme hanno partecipato con opere distinte  o elaborate a quattro mani, li accomuna l’appartenenza alla Urban Art movimento che con ironia e ribellione si fa interprete di messaggi provocatori e sovversivi.

 

Susanne Capolongo